Elle c’est moi! La scelta di Isabelle Huppert

Nessuna attrice americana avrebbe mai accettato un ruolo così disturbante. La regina del cinema francese, al contrario, aveva subito intuito la straordinaria portata del nuovo film di Paul Verhoeven.

GUARDA LA GALLERIA

Cinematograficamente parlando, niente spaventa la divina Isabelle Huppert. Nella scelta dei copioni, infatti, l’attrice francese ha sempre accettato di buon grado ruoli arricchiti da un tocco di perversione.

In equilibrio sopra la follia

Nessun villain scontato nella sua filmografia, bensì ruoli tanto complessi quanto scandalosi: Isabelle è stata una immorale signora delle camelie, una folle direttrice di un’azienda di cioccolato, una postina in cerca di “riscatto” sociale e ancora una pianista repressa. Dando vita a una straordinaria galleria di personaggi, spesso viziosi e persino depravati, quasi tutti accomunati da un’immancabile vena di follia.

Spesso illuminata da una luce cupa ed ambigua, la sua bellezza algida è stata immortalata da grandi registi del panorama europeo e internazionale, che hanno saputo trasformarla in una delle interpreti più amate di sempre, oggi di nuovo al cinema grazie a Elle di Paul Verhoeven.

La scelta di Isabelle

A un certo punto, racconta il regista Verhoeven, si aprì la prospettiva di spostare la storia di Elle da Parigi a Boston o a Chicago, con un cast tutto americano. Ma dal punto di vista finanziario e artistico, precisa l’autore, sarebbe stato complesso: “ci siamo resi conto che nessuna attrice americana avrebbe accettato di recitare in un film così amorale” – disse -“Anche per quelle che conosco bene sarebbe stato impossibile accettare un ruolo così.”

elle5

Al contrario Isabelle Huppert, che il regista aveva incontrato nella fase iniziale del progetto, era pronta a girare il film. “Con il senno di poi,” -prosegue Verhoeven- “mi rendo conto che non avrei mai potuto realizzare negli Stati Uniti questo film con la stessa autenticità.”

Elle c’est moi!

Isabelle era rimasta subito folgorata dal ruolo e dalle vicende narrate: “L’aspetto più interessante è questa continua ambiguità“, dichiarò al regista. Senza esitazioni, l’attrice francese torna così nelle sale italiane con “Elle” di Paul Verhoeven, interpretando ancora una volta un ruolo fuori dagli schemi che le ha fatto conquistare un Golden Globe.

Al centro di questo thriller psicologico Michèle, donna d’affari imperturbabile e dal pugno di ferro. La sua vita cambia quando viene aggredita in casa da un misterioso sconosciuto. Una volta rintracciato il suo aggressore, la donna metterà in scena un perverso gioco delle parti. Un’opera sublime e coraggiosa, interpretata dalla più coraggiosa delle dive.

Contatti

Lucky Red srl

Largo Italo Gemini 1
00161 Roma

T. 063759441
F. 0637352310