L’Iran, i diritti e i film d’autore: il cinema di Asghar Farhadi

Regista, produttore e sceneggiatore. Asghar Farhadi è uno degli uomini simbolo del cinema internazionale, pronto a tornare nelle sale con Tutti lo sanno, dal prossimo 8 novembre al cinema, con la super coppia formata da Penelope Cruz e Javier Bardem. Una carriera piena di premi e di riconoscimenti quella del regista iraniano, tutta caratterizzata dal cinema d’autore.

GUARDA LA GALLERIA

Impegnato, emozionante e realista: questo il suo marchio. Asghar Farhadi è tra i registi più apprezzati del panorama mondiale e tornerà ad emozionarci con l’atteso film Tutti lo sanno. Ripercorriamo la carriera di questo grande cineasta iraniano.

Gli esordi: tre film dal 2003 al 2006

La laurea in regia arriva nel 1998, i primi lavori nelle serie televisive e l’esordio sul grande schermo nel 2003 con Dancing in the Dust, nel 2004 arriva The Beautiful City e nel 2006 Chaharshanbe Suri, una vicenda che si sviluppa in 24 ore. Gli occhi sono quelli di una ragazza fidanzata e prossima al matrimonio, che aiuta una famiglia per le pulizie di casa. Una famiglia in crisi, un marito sospettato di tradimento e una bella vicina di casa additata di esserne l’amante. Vivono tutti sullo stesso pianerottolo.

About Elly e l’Orso d’Argento a Berlino

About Elly segna la svolta nella carriera di Farhadi. Con la storia tragica di Elly e dei suoi giorni sul Mar Caspio l’artista vince l’Orso d’Argento a Berlino nel 2009 come miglior regista, stesso riconoscimento al Fajr International Film Festival, senza dimenticare l’Audience Award e il premio come miglior film narrativo al Tribeca Film Festival.

Una Separazione da Oscar

Il biennio 2011/2012 è l’anno d’oro di Farhadi. Si apre con Una Separazione, il film di maggior successo del regista iraniano, e prosegue con l’Oscar per il miglior film straniero, il Golden Globe, l’Orso d’Oro, il David di Donatello, il British Independent Film Awards e tanti altri riconoscimenti. La storia di Nader e Simin e di Razieh e del marito Houjat è la storia di un aborto e di un processo, di due famiglie diverse e inevitabilmente in contrasto. Curiosità: sullo schermo c’è anche la piccola Sarina Farhadi, figlia del regista.

Il Passato, una storia (intrecciata) di famiglia

L’Agenzia per la promozione del cinema iraniano avrebbe voluto un altro film per rappresentare la nazione agli Oscar del 2014: Il Passato era considerato un film francese. Questa è la genesi del film, la storia di Ahmad e Marie travolti da un passato che non intende sparire ma che si accumula istante dopo istante. Undici milioni di budget e tante curiosità: l’attore protagonista Ali Mosaffa ha iniziato a studiare la lingua francese solo due mesi prima di iniziare le riprese, mentre il regista Asghar Farhadi non ha mai imparato la lingua e seguiva gli attori valutandoli soprattutto dall’intonazione della loro voce. In principio Marie era pensata per Marion Cotillard, che ha dovuto però rifiutare. La scelta è ricaduta su Berenice Bejo, che non ha deluso le aspettative: suo il Prix d’interprétation féminine.

Di nuovo Oscar con Il Cliente

Farhadi non sbaglia davvero un colpo. Il biennio 2016/2017 regala al regista un altro Oscar per il miglior film straniero: è la volta de Il Cliente, la storia di Emad e Rana, coppia di attori di Teheran costretta a trasferirsi nell’appartamento del collega Babak. Un appartamento dove lavorava una prostituta, un fatto che cambierà la vita di Rana, aggredita da un vecchio cliente. Le curiosità: durante la produzione, Farhadi ha postato un annuncio sui social media chiedendo alle persone di inviare delle brevi audizioni sotto forma di video di sé stessi. Hanno partecipato migliaia di iraniani.

Tutti lo sanno: la storia di Laura

Presentato in anteprima mondiale l’8 maggio 2018 come film d’apertura del Festival di Cannes – seconda volta per un film in lingua spagnola dopo La mala educación di Pedro Almodóvar nel 2004 – Tutti Lo Sanno è la storia di Laura e della sua famiglia, di ritorno a Madrid dopo una vita a Buenos Aires. L’occasione è quella di una importante ricorrenza, quella del matrimonio della sorella, scintilla per far riemergere i segreti e le ombre di un passato che andrà a turbare e travolgere la vita della donna e quella della sua famiglia.

I volti di Penelope Cruz e Javier Bardem, la maestria di Asghar Farhadi: Tutti Lo Sanno arriva nelle sale dall’8 novembre 2018.

Contatti

Lucky Red srl

Largo Italo Gemini 1
00161 Roma

T. 063759441
F. 0637352310